strumenti google
Chi tiene al proprio sito web è perennemente stressato” – cit. mia (e di tutti i SEO)

Questo articolo è dedicato a chi, pur non occupandosi per lavoro di web marketing, vuole comunque tenere sotto controllo la situazione relativa al suo brand e al suo sito web: “stato di salute”, citazioni, varie ed eventuali.

Attenzione, qui trovi solo strumenti gratuiti di Google.

Ovviamente chi come me lavora in questo settore, oltre a questi utilizza anche strumenti a pagamento maggiormente tecnici e quindi non necessari a chi per lavoro fa altro.

Ecco dunque alcune funzionalità di alcuni strumenti che possono tornare utili soprattutto in vacanza, e non solo.

Notifiche email da Search Console

In generale questa impostazione è predefinita, per cui eventuali messaggi (ahimè anche critici) dovresti già riceverli per email.

Ad ogni modo verifica che sia così cliccando sulla rotellina in alto a destra Preferenze di Search Console e appurando che la checkbox Notifiche email sia spuntata.

Creazione di avvisi personalizzati in Google Analytics

A seconda della tipologia di sito web, gli avvisi possono essere diversi. In generale se crei un avviso qualora il traffico dovesse scendere molto al di sotto della soglia media del periodo, questo dato potrebbe già darti informazioni utili (ma speriamo di no).

Ad ogni modo il sistema ti invierà un’email quando quel determinato avviso si attiverà (ma ripeto, speriamo di no )

Un consiglio. Se per esempio hai scelto di ricevere alert qualora il traffico dovesse scendere, scegli una soglia opportuna, verificata in base allo storico. Ad agosto il calo può (può) essere del tutto normale soprattutto se vendi sciarpe e guanti 😊

Iscrizioni Google trends

google trends alertIn Google Trends alla voce “Iscrizione” puoi impostare alcuni argomenti.

Google ti invierà informazioni relative alle tendenze di ricerca e questo per tutto il mondo o per uno specifico paese e potendo scegliere la frequenza.

Google alert

Puoi richiedere a Google di inviarti email su un determinato argomento ogni volta che si sono, nella Ricerca Google, nuovi risultati (non ha a che fare con il trend di ricerca che invece è relativo appunto agli alert di Google Trends).

Cosa puoi monitorare? Il nome del tuo brand ma anche quello dei competitor, un prodotto specifico, un argomento, insomma quello che vuoi e tutto quello che ti viene in mente quando lo stress del “non sapere” ti attanaglia le viscere 🙂

Google non va in vacanza, strumenti gratuiti antistress