Se hai in mente l’idea (strutturata) di creare un sito web di corsi online dedicati a un qualsiasi argomento, ancor meglio se dedicati al web marketing, il consiglio che sento vivamente di darti è – innazitutto – di creare un’esperienza utente il più possibile usabile.

Come fare? Semplice, impara da quello che fa Google con la piattaforma Google Digital Training.

A parte l’utilità dello strumento in sè, gratuito e frubile da chiunque in modo semplice, in questo caso voglio sottolineare l’organizzazione delle informazioni necessarie agli utenti per scegliere uno o più corsi da seguire online.

Sembrerà banale ma uno degli errori principali che si fanno nel campo della formazione online è pensare che gli utenti (le persone!) cerchino come farebbe un docente o insegnante.

Guardiamo come è strutturato Google Digital Training.

Per scegliere il corso è possibile selezionare:

  1. una o tutte le categorie
  2. durata del corso
  3. certificazione: se gratuita o a pagamento
  4. livello: principiante, intermedio e avanzato
  5. organizzatore

La prima cosa è che ci sono solo 5 voci, non dieci, non 20, non mille… Quindi, è giusto dare all’utente la possibilità di scegliere ma senza incasinarlo con un eccesso di possibilità.

E infatti, ad esempio, nel caso della durata troviamo soltanto 4 possibilità che in realtà racchiudono un’ampia gamma:

  • Meno di 2 ore
  • 2-10 ore
  • 11-20 ore
  • più di 20 ore

In alcuni casi di alcuni siti web mi sono imbattura in cose (errate) del tipo:

  • 1 ora
  • 2 ore
  • 3 ore
  • 4 ore
  • 5 ore
  • 6 ore
  • 7 ore
  • 8 ore
  • ……..

Quando poi clicchi su una scheda di un corso ecco una bellissima pagina, esaustiva ma non intasata di informazioni:

  • Informazioni
  • Come funziona
  • Moduli inclusi
  • Competenze che acquisirai
  • Domande frequenti

E ovviamente una call to action, quella non manca mai, nemmeno su Google!

Corsi online? Impara da Google!
Tagged on: