Home » News e Info » UI copy, cosa è e a cosa serve

UI copy, cosa è e a cosa serve

UI copy è l’acronimo di User-Interface copy e si riferisce alle etichette di navigazione che si trovano su pulsanti o specifici voci di menù.

Contrariamente a quanto possa apparire non sono affatto una cosa banale, anzi. Diciamo che la capacità e velocità con la quale un utente capisce cosa può fare o deve fare all’interno di un sito web può dipendere in gran parte proprio da queste.

Il guru dell’usabilità Nielsen (che consiglio – vivamente – di seguire) ha dedicato un intero articolo proprio a questi elementi.

Si intitola UI Copy: UX Guidelines for Command Names and Keyboard Shortcuts e offre indicazioni utili per la corretta valorizzazione di questi campi che sono come “bussole” per l’utente. E se la bussola funziona male, sappiamo già cosa accade: l’utente lascia il sito web in una frazione di secondo.

Questo articolo è decisamente lungo ma suggerisco di leggerlo interamente; di seguito ecco alcuni accorgimenti in versione “ridotta”, giusto per far capire alcuni concetti chiave.

Testo breve ma senza sacrificare la chiarezza del comando

Dalle 2 alle 4 parole è il numero perfetto. Quindi non eccedere nella spiegazione del comando ma nemmeno ridursi a una sola parola se quella parola non spiega sufficientemente l’azione. Lo so, facile a dirsi.

Descrivere cosa accadrà e NON cosa sta accadendo

Quando l’utente è su un bottone c’è andato da solo, giusto? E allora lo sa già dove sta! Quel che deve comunicare il bottone è dove andrà se cliccherà o selezionerà quell’elemento.

Usare i verbi per indicare le azioni da compiere

Sembrerà banale ma non lo è. Usare i verbi, tipo “stampa”, “accetta”, “avanti” , “nuovo” ecc. è il modo più usabile per condurre l’utente nella sua navigazione. L’importante è non cadere nell’eccesso di vaghezza.

Includi i suggerimenti al passaggio del mouse sull’icona

Un suggerimento, da visualizzare se l’utente passa con il mouse sull’icona o famosa “i”, è un modo per non lasciare alcun dubbio all’utente: saprà esattamente cosa accadrà qualora dovesse cliccare su quell’elemento.

Limita l’uso di etichette “branded”

Eh sì, ok, il brand è importante ma in altri contesti. Quando si parla di dare dei nomi alle etichette è abbastanza fastidioso (e inutile) ripetere ossessivamente il brand anche nell’etichetta. E attenzione non stiamo parlando di voci di menù di navigazione.

Usare i puntini di sospensione se necessario

I puntini di sospensione (…) comunicano all’utente che “c’è altro”, che ci sono altre informazioni. Per cui se è vero, usarli è necessario e utile per l’esperienza utente.