Home » News e Info » Semantris by Google, ovvero “Semantic experience”

Semantris by Google, ovvero “Semantic experience”

Come fa un computer a capire quando gli si chiede qualcosa utilizzando un linguaggio piuttosto colloquiale?

Inizia così la spiegazione data da Google  per illustrare il funzionamento dell’intelligenza artificiale con tanto di gioco online che rende piuttosto bene l’idea: Semantris.

In pratica Google ha usato e usa miliardi di dialoghi per insegnare all’intelligenza artificiale come si svolge una reale conversazione umana.

E Semantris mostra – a grandi linee – proprio questo concetto in 2 modi differenti quindi con 2 diversi giochi online. La tecnologia è ancora in fase di sviluppo ma certamente è molto interessante per capire il livello di analisi delle conversazioni online a cui è giunto Google.

Arcade e Blocks

Arcade e blocks sono i 2 giochi online, in Lingua Inglese che mettono alla prova l’utente con una serie di parole.

Arcade ci mette alla prova anche in termini di velocità della risposta.

Per esempio mi ha chiesto qual è la prima cosa che mi viene in mente pensando a shoe. E io ho scritto: foot
E via dicendo.

Blocks esplora invece diversi tipi di associazioni di parole che l’intelligenza artificiale comprende meglio.

Il gioco sta nello scrivere una parola che può essere associata a una o più parole mostrate e termina quando tutti i blocchi sono terminati.

In questo caso ho digitato Animal e “lui” ha tolto dog.

Ok, ma a che serve?

Intanto sono dei giochi da fare online e potrebbero essere utili anche per migliorare la conoscenza di alcune parole in inglese.

Ma a prescindere da questo il motivo per il quale lo segnalo è perchè dimostra assolutamente bene quanto ad oggi il motore di ricerca sia lontano anni luce dal concetto di parola chiave che – ancora ad oggi – molti si ostinano a ritirare fuori parlando di SEO.